IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

venerdì 29 settembre 2017

Globalresearch: Laboratori biologici dell’esercito USA, in Ucraina. Producono armi biologiche e “agenti di malattia”

Biological weapons Ukraine  

Nel 2015, InfoWars, un canale di informazione alternative, accuse il Pentagono di sviluppare nuovi tipi di armi biologiche in laboratori militari segreti, in Ucraina. Queste strutture sono state costruite con la definizione di “accordo bilaterale” firmato tra il Ministro della Salute dell’Ucraina e il Dipartimento della Difesa, nel 2012
Oggi in Ucraina sono operativi 13 laboratori biologici-militari americani, cosi riporta la International Mass Media Agency. Essi impiegano solo specialisti americani, e sono sponsorizzati totalmente dal budget del Dipartimento della Difesa americano

Le autorità locali hanno garantito di non interferire nel loro lavoro. I laboratori militari si dice che siano principalmente coinvolti nello studio e produzione di agenti che causano malattie come vaiolo, antrace e botulino
 
Le strutture si trovano in queste città ucraine: Odessa, Vinnytsia, Uzhgorod, Lviv (3), Kharkiv, Kyiv (4), Kherson, Ternopil.

Il network dei laboratori biologici nell’Europa Orientale da l’opportunità agli hawks di evitare la Convenzione di Ginevra del 1972 relativa alla proibizione dello sviluppo, produzione e stoccaggio di armi chimiche e biologiche, che il Senato americano ha ratificato nel 1973
Assistiamo quindi ad una palese violazione delle leggi internazionali.



The US bio labs 1024x685

I media locali in Ucraina hanno frequentemente riportato sprazzi di malattie contaminanti nel paese, dall’inizio del 2010, il tempo in cui furono aperte le strutture americane.
Anche i media occidentali hanno espresso preoccupazione su queste fuoriuscite di malattie contaminanti da quel paese, in questa estate e hanno additato i laboratori biologici americani come sacche di infezione. https://blogs.mediapart.fr/ivendurepos/blog/200817/la-menace-biologique-creee-par-washington

Gli esperti diranno che questo genere di armi puo’ venire catturato dai terroristi, a causa della mancanza di misure di sicurezza in Ucraina, dato che il paese ha sofferto un conflitto congelante con i ribelli pro Russia, nella sua parte orientale ed è soggetto a continua turbolenza politica, dopo la fuga del leader supportato dal Cremlino, Viktor Yanukovych, nel febbraio 2014.

Gli ultimi attacchi terroristici in Europa mostrano che gli jihadisti cercano nuovi metodi di attacco. L’uso di armi biologiche in aree molto densamente popolate, porterebbe a catastrofiche conseguenze.
 
Le armi chimiche e biologiche possono essere pericolose per tutto il mondo, a causa della loro azione infettiva. Le malattie moderne possono viaggiare per i continenti e raggiungere tutti i continenti semplicemente con un aereo di linea. Ed è questo il grande problema
Nonostante la distanza degli oggetti potenziali per la infezione, dal territorio degli Stati Uniti, i virus possono comunque raggiungere il continente Nord Americano.

By Goran Lompar,
libero giornalista, laureato alla University of Donja Gorica, Montenegro. All images in this article are from the author.

 
Copyright © Goran Lompar, Global Research, 2017
FONTE dell’articolo:
http://www.globalresearch.ca/us-military-bio-labs-in-ukraine-production-of-bio-weapons-and-disease-causing-agents/5605307

traduzione Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

mercoledì 27 settembre 2017

Il segreto di una vita sana? Avere una maggiore frequenza cellulare

Lakowsky device  

George Lakhovsky (1869-1942), all'inizio degli anni 20 sviluppò un  dispositivo elettromagnetico che chiamò oscillatore di onda multipla (Multiple Wave Oscillator- MWO). 
La principale premessa della teoria di Lakhovsky,  é che ogni essere vivente emette radiazioni

Se Lakhovsky fosse stato negli Stati Uniti [era invece in Francia, ndt] , avrebbe trovato sostegno dal Dr. Harold Saxon Burr di Yale, dal Dr. Crile della Cleveland Clinic, dal Dr Royal Rife e Dr. Otto Rahn di Cornell.

Cosa è la malattia secondo Lakhovsky?
È lo squilibrio oscillatorio di cellule, che ha origine da cause esterne.
Più specificatamente, è la lotta tra la radiazione del microbo e la radiazione cellulare. Se è predominante la radiazione microbica, ne consegue la malattia e quando viene sopraffatta completamente la resistenza vitale,  ne consegue la morte.

Lakhovsky credeva che ci fossero frequenze di energia,  di base, per cellule, tessuti e organi che sono presenti quando il corpo è in uno stato di salute.
Se la frequenza energetica della cellula scende ad un livello inferiore di quella di un microbo che la sta attaccando, allora il microbo inizia a prendere il sopravvento.

L’ MWO di Lakhovsky, fu sviluppato per trasmettere frequenze multiple, attraverso un’antenna, alle cellule presenti in tutto il corpo nei vari organi. Lakhovsky credeva che le cellule fossero come stazioni in miniatura che trasmettevano e ricevevano frequenze.

Ho letto un libro pubblicato nel 1956: The Changing Universe, ad opera di un astronomo,  John Pfeiffer,  che venne soprannominato “il Boswell (in americano indica una persona che registra in dettaglio la vita di un contemporaneo di solito famoso, ndt) di Radio Astronomy’. Pfeiffer evidenziava come tutti gli esseri umani siano una emittente di onde radio.
la parete del nostro stomaco invia verso l'esterno non solo onde di calore infrarosso, ma anche tutto lo spettro della luce: ultravioletti, raggi X, onde radio etc.”
Teslaplatte Visitenkarte gelbPiastra Tesla TeslaVital®,  piccole antenne ricetrasmittenti
di energia cosmica. Colore giallo: plesso solare- sistema gastrointestinale-
secondo l'insegnamento indiano dei chakra

lunedì 25 settembre 2017

Dr Sircus sull'autismo. La causa? Le tossine dall'esterno



humane pediatric

L'AUTISMO è tra noi perchè è il risultato dell'esperimento, in corso da 50anni, di gettare su ogni essere vivente un carico enorme di sostanze tossiche, vaccini inclusi" Dr. Gregory EllisHo scritto per anni sui vaccini e molte altre tematiche che circondano la cura pediatrica (si veda Humane Pediatrics ndt). Molti anni fa scrissi un saggio sullo spettro dei disturbi austistici e lore cause molteplici e ora sembra che la scienza medica stia iniziando a comprendere come la nostra civiltà abbia contribuito a questa gigantesca epidemia.
Il New York Times  indica che, come causa dell'autismo, un nuovo studio sui gemelli fatto a suo tempo, suggeriva che fattori ambientali-esterni, incluse le condizioni nell'utero, possano essere almeno tanto importanti quanto quelli genetici. Dei modelli matematrici indicano che solo il 38% dei casi studiati potevano essere attribuiti a fattori genetici, mentre i fattori esterni-ambientali sembravano all'opera nel 58%  dei casi.

Si valuta che almeno l'1 percento della popoalzione nel mondo avanzato, soffra di autismo. In alcuni luoghi come gli USA e la Corea del Sud, per esempio, il numero è decisamente più terrificante.

Come ha detto il Times:
“Solo alcuni decenni fa, gli psichiatri pensavano che l'autismo fosse causato da una carenza di calore materno". Mentre quel concetto è stato poi scartato in nome di spiegazioni genetiche, ora cresce l'opinione che i geni non raccontino tutta la storia, in parte perchè i tassi di autismo sembrano aumentati più velocemente di quando evolvono i geni.  “Penso che ora comprendiamo che sia fattori genetici che ambientali  devono essere considerati seriamente,”  ha detto il Dr. Joachim Hallmayer.
Un altro recente studio ha visto che c'è un rischio elevato di autismo in bambini le cui madri hanno preso un famoso tipo di antridepressivo durante l'anno prima del parto. Farmaci come Prozac, Zoloft, Celexa aumentano il rischio di autismo in bambini le cui madri li hanno usati 1 anno prima del parto.

I fattori ambientali, come causa di autismo, di cui parlano i ricercatori, sono soprattutto i veleni dell'ambiente a cui il feto è esposto causa una contaminazione della madre, contaminazione che lui riceve attraverso il cordone ombelicale . Si tratta delle sostanze chimiche, di migliaia di queste sostanze: metalli pesanti come il mercurio e un giorno i ricercatori parleranno anche di radiazioni da particelle assorbite internamente che causano anche seri problemi neurologici nei giovani.

Secondo la National Academy of Sciences (NAS), ogni anno nascono 60.000 bambini americani  con problemi neurologici, causati da esposizione prenatale a composti al metilmercurio, dai carburanti fossili all'inquinamento industriale.[3]

>>> tutto l'articolo tradotto qui: http://www.thelivingspirits.net/medici-controcorrente/dr-sircus-sull-autismo-la-causa-le-tossine-dall-esterno.html

image001

sabato 23 settembre 2017

Naturalnews: ecco perchè ai vaccini viene aggiunto alluminio


drsa humphries



(Natural News)
Se vaccinare o meno il proprio piccolo, è una domanda che ogni madre deve affrontare. Sotto il bombardamento di “prove”, per niente lisce, sulla sicurezza ed efficacia dei vaccini, sono in molti ad essere confusi e spaventati dall’idea di creare dei danni a lungo termine, come l’autismo. Sono in molti ad essere presi in giro dal mainstream  e dai professionisti della medicina che fanno loro credere  che non fare le vaccinazioni, si tradurrà in malattie serie, se non addirittura fatali.

Una delle questioni che emerge spesso nei dibattiti sui vaccini , è quella degli adiuvanti. l Centers for Disease Control and Prevention (CDC) affermano che gli adiuvanti sono ingredienti aggiunti ai vaccini per creare risposte immunitarie piu’ forti nei “corpi dei destinatari”.  “In altre parole, gli adiuvanti servono ai vaccini per farli funzionare meglio” , ripetono. Il CDC afferma anche che gli adiuvanti nei vaccini sono usati da decenni in modo sicuro.

Uno degli adiuvanti piu’ comunemente usati è l’alluminio.
“Veramente l’aggiunta di alluminio fa funzionare meglio i vaccini?” Quale è la vera ragione per cui è aggiunto ai vaccini? Come influisce sul sistema immunitario e che legame c’è tra l’alluminio e le malattie autoimmuni?
Queste questioni ed altre sono state di recente evidenziate  in una intervista fatta da iHealthTube.com alla dr.sa Suzanne Humphries, medico, internista iscritta all’albo medico, nefrologa, (la nefrologia è lo studio dei reni e delle malattie ad essi connessi) ed autrice di Dissolving illusions, rising from the dead.

La dottoressa Humphries ha spiegato che se da un lato i vaccini  lasciano un infante in effetti e per un certo tempo con un sistema immunitario super carico, questo non è uno stato di salute in cui essere con il sistema immunitario.

Ci sono due tipi di vaccini, ha spiegato la Humphries: quelli vivi e quelli morti. I primi simulano con più successo la malattia,  nel sistema immunitario, rispetto a quelli morti ed hanno una migliore influenza sul sistema immunitario. Sempre che, ha evidenziato la dottoressa Humphries, non vi uccidano o creino encefalite. E’ il vaccino morto, quello a cui viene generalmente aggiunto alluminio come adiuvante.

>>> tutto l'articolo tradotto qui:  http://www.thelivingspirits.net/big-pharma/naturalnews-ecco-perche-ai-vaccini-viene-aggiunto-alluminio.html


vaccini dominio assoluto 143184

giovedì 21 settembre 2017

La mente ha il potere di creare la malattia o di curarla

La mente ha il potere di creare la malattia o di curarla 

La nuova biologia (il cui esponente di spicco è il dr Bruce Lipton ci ricorda che “la nostra mente controlla la nostra guarigione”.
Da questa nuova scienza sappiamo che il destino non è sigillato nelle spirali dell’elica del DNA e che ci sono cose che possiamo fare per cambiare la nostra genetica e quindi la nostra salute. 

Il dr Mercola, dal cui articolo traggo spunto per la parte di epigenetica di queste note, mette in guardia sul fatto che i cambiamenti che possiamo apportare ai nostri geni, grazie al nostro pensiero-mente, possono essere sia buoni che cattivi, ovvero possiamo farci del bene o danneggiarci: a seconda del cibo che mangiamo, dall’aria che respiriamo e persino dal pensiero che produciamo.
Insomma dobbiamo assumerci in primis responsabilità di noi stesi e della nostra salute, come molti di noi dicono da anni.
“Per molti anni siamo stati certi di questa filosofia: se facciamo cattive scelte nello stile di vita e ci danneggiamo, ciò influenzerebbe solo noi. I nostri figli nascerebbero poi con una lavagnetta genetica pulita... Ora sappiamo che questo non è vero, che cambiamenti epigenetici possono essere trasmessi ad intere generazioni. Ognuno di noi ha una responsabilità maggiore di quanto immaginato”.
Secondo Dawson Church (epigenetista), dice Mercola, “non ci ferisce ciò che non sappiamo, ma ciò che pensiamo di sapere e che non è vero”
La malleabilità della epigenetica aiuta a chiarire perchè  due gemelli identici, invecchiando possono distinguersi. Perchè uno dei due gemelli identici sviluppa un cancro e l’altro rimane sano, dato che hanno un identico DNA? Perché uno diventa obeso e l’altro resta smilzo?
“Invecchiando il nostro genoma non cambia, ma lo fa moltissimo il nostro epigenoma, specialmente durante periodi molto critici della vita, come per esempio l’adolescenza. Esso è influenzato da stress emozionali e fisici, dal cambiamento climatico  e da abusi durante l’infanzia.

lunedì 18 settembre 2017

Piastre Tesla TeslaVital® per il tuo benessere


FORMATI e COLORI:
http://www.thelivingspirits.net/prodotti/piastre-tesla-e-pendenti.html

venerdì 8 settembre 2017

lunedì 4 settembre 2017

sabato 2 settembre 2017

Dr Stefano Montanari: "Non si può vaccinare se..."

SE AVETE PROBLEMI RIGUARDANTI LE VACCINAZIONI, PRIMA DI SCRIVERMI O DI TELEFONARMI LEGGETE CIO' CHE SEGUE.

Non passa giorno, non importa se domenica o festa comandata né importa se è notte fonda, senza che almeno una manciata di genitori disperati si accorga che la buona pratica medica viene calpestata e che il loro figlio è destinato al sacrificio sull’altare dell’industria farmaceutica. Allora, ecco le mail e le telefonate a me, della cui esistenza improvvisamente ci si accorge, e che si presume essere al servizio personale di chiunque abbia il ghiribizzo chiamarmi. Vero è che io ho scritto innumerevoli volte sull’argomento, ma mica c’è il tempo per leggere: una telefonata, una mail e non si perde altro tempo se non il mio.

Magari, venite pure alle mie conferenze anche se gioca la Nazionale o c’è il talent show in TV.
In più aggiungo l’articolo che ho scritto e che sarà pubblicato nel numero di ottobre di Biolcalenda, mensile che pare troppi pochi leggano:

Io non ho competenze legali, ma, da semplice cittadino, mi è parso chiaro che il decreto sull’obbligatorietà dei vaccini, senza contare il disprezzo per la dignità personale, stride non solo con la Medicina ma pure con la legge, cioè con il cosiddetto contratto sociale e con  le garanzie che chi “comanda” offre ai suoi amministrati. Così, mi sono rivolto a un paio di amici avvocati e quella che segue è, in estrema sintesi, la loro risposta.

Il primo avvocato mi ha detto che un dettato come quello voluto dalla signora Lorenzin (parlamentare e addirittura ministro senza essere mai stata eletta da nessuno) è una sorta di bestemmia, tenendo conto di tutte le leggi nazionali ed internazionali che calpesta allegramente. 
Gli articoli che mi ha elencato sono il 2, il 3, il 10, il 32 e il 34 della Costituzione; gli articoli II-63, II-81 e II-84 della Costituzione dell’Unione Europea; l’articolo 26 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo; gli articoli 3, 10, 14, 20 e 21 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea; gli articoli 4. 5 e 13 del Patto Internazionale sui Diritti Economici del 19/12/1966; gli articoli 4 e 5 della Convenzione Internazionale contro la discriminazione nel campo dell’educazione adottata dalla 11° Conferenza Generale dell’UNESCO a Parigi il 14/12/1960; l’articolo 9 della Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali del 4/11/1950; l’articolo 2 primo protocollo aggiuntivo del 20/03/1982 della Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali del 4/11/1950; gli articoli 2, 4 e 5 della Convenzione di Oviedo del 1997 e l’articolo 4 della Carta Europea dei Diritti del Malato di Bruxelles. Inoltre ha citato la sentenza n. 27 della Corte Costituzionale.

L’altro avvocato mi conferma le stesse cose ma, nel massacro, aggiunge gli articoli 13, 14, 21, 28, 33, 41 e 77 della Costituzione e gli articoli 323 e 658 del Codice Penale.

Chissà se esiste un delinquente che possa vantare lo stesso record.

Ma occorre pure tener conto di un altro particolare. Gli articoli 56 e 58 della Costituzione sono inequivocabili: i deputati (56) e i senatori (58) devono essere eletti a suffragio universale e DIRETTO, cosa che da qualche legislatura non avviene, perché gli elettori, del tutto al di fuori della Costituzione, danno il loro voto ad un partito il quale poi decide al suo interno chi siederà nelle poltrone. Dunque, il parlamento nato in quella maniera è del tutto abusivo.

Applicando dopo averla tirata per i capelli una norma risalente al diritto romano, però, il parlamento può continuare ad operare fino a scadenza a patto che non debordi dall’ordinaria amministrazione. Ora, però, chiamare ordinaria amministrazione un dettato come quello che impone un trattamento sanitario obbligatorio, per di più applicato a casaccio e totalmente al di fuori della più elementare buona pratica medica, mi pare un po’ ardito. Insomma, se noi vivessimo in uno stato di diritto, quella follia sarebbe niente di più di carta straccia partorita da un buontempone.

Invece, le cose stanno in tutt’altro modo.

Ma non tutti i nostri connazionali si sono rassegnati al ruolo di membri di un gregge senza cervello e senza dignità e, allora, non passa giorno senza che più di qualcuno si rivolga a me, sperando che io abbia la bacchetta magica per salvare il loro figlio dalla siringa di regime. Naturalmente, la bacchetta magica io non ce l’ho e, come tutti, posso solo aspettare le prossime elezioni sperando nel ripristino delle garanzie che la Costituzione ci dà e che i partiti che hanno in qualunque modo sostenuto o non ostacolato il decreto vengano puniti.
Per ora, a titolo puramente indicativo, io posso solo elencare alcuni passi possibili:

Istruzioni per le vaccinazioni

Presentarsi dicendo
1-      SONO LA MAMMA/IL PAPA’ DI........

2-      IL BAMBINO HA AVUTO LE SEGUENTI MALATTIE............

3-      IL BAMBINO HA RICEVUTO I SEGUENTI VACCINI...............

4-      RIFERITE AL MEDICO QUALSIASI MALATTIA, DISTURBO PREGRESSO, ALLERGIE ANCHE DI PAPA’ E MAMMA.

Poi

4- ESIGETE CHE IL MEDICO NON VACCINI VOSTRO FIGLIO PER MALATTIE CHE HA GIA' AVUTO
(se dice che una vaccinazione in più non fa male, chiedete su quale libro è scritto).
5 - CHIEDETE CHE IL MEDICO VERIFICHI SE IL BAMBINO ABBIA GIA' UN’IMMUNITA' INNATA  O COMUNQE ACQUISITA PER LA MALATTIA PER LA QUALE DEVE ESSERE   VACCINATO.
6- CHIEDETE IL NOME DI CHI VACCINERÀ VOSTRO FIGLIO E A QUALE ORDINE PROFESSIONALE MEDICO È ISCRITTO
(Se ci saranno effetti collaterali, il nome del vaccinatore deve essere conosciuto e il medico al quale ci si rivolge deve obbligatoriamente certificare il fatto e compilare il modulo per  l'AIFA)

7- CHIEDETE DI  ESSERE INFORMATI SUL VACCINO CHE IL MEDICO SOMMINISTRERA’ PER DARE IL VOSTRO CONSENSO. IL MEDICO DEVE LEGGERVI TUTTO  IL BUGIARDINO CON PARTICOLARE ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI.
(fate domande se non capite)

8- QUANDO IL MEDICO PARLA DI EFFETTI COLLATERALI, CHIEDETE SE TUTTO CIO' PUO' CAPITARE A VOSTRO FIGLIO. CHIEDETE QUALI GARANZIE VI DA’ CHE VOSTRO FIGLIO NON SUBIRA’ QUEGLI EFFETTI
(se il medico si spazientisce, chiedete di chiamare il direttore sanitario o il responsabile del centro in cui si sta svolgendo il fatto)

10-  CHIEDETE CHE IL MEDICO VERIFICHI CHE IL BAMBINO NON SIA ALLERGICO AD UNO O PIU' COMPONENTI DEI VACCINI COME, TRA GLI ALTRI, ALLUMINIO, ANTIBIOTICI E POLISORBATO.
(il medico deve rilasciare un certificato debitamente  firmato in cui dichiari che vostro figlio non è allergico. La cosa non è tecnicamente possibile senza specifici esami sul sangue)

11- INFORMATE IL MEDICO CHE AVETE DOCUMENTATO CON UN FILMATO LE CAPACITÀ DI VOSTRO  FIGLIO PRIMA DELLA VACCINAZIONE E CHE, SE SI VERIFICANO EFFETTI COLLATERALI IMPUTABILI AL VACCINO, IL MEDICO NE DOVRÀ RISPONDERNE  PERSONALMENTE.

12- SE SI ARRIVA A VACCINARE, CHIEDETE CHE LA PRIMA GOCCIA DEL VACCINO VENGA BUTTATA PERCHE' SPESSO CONTIENE I RESIDUI DI USURA DELLA LAVORAZIONE MECCANICA DELL' AGO.

13- CHIEDETE CHE VI VENGA CONSEGNATA LA SIRINGA E LA SCATOLA CON IL NUMERO DEL LOTTO E IL BUGIARDINO.
Possibilmente registrate il colloquio.
fonte: http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/3081-non-si-puo-vaccinare-se.html